maggio 1948 - Il debutto europeo di Volotone

01 – 08.05.1948 – Arrivo alla stazione ferroviaria

In vista del Gran Premio San Giusto, in programma domenica 16 maggio, sabato 8 maggio arrivano alla stazione ferroviaria di Trieste due cavalli alloggiati nello stesso convoglio. Ecco lo sbarco del primo…

 

Archivio de Rota, di proprietà della Fondazione CRTrieste, in deposito presso la Fototeca dei Civici Musei di Storia ed Arte
CMSA_F_RO_NP_3403_0039 – © Tutti i diritti riservati

02 – 08.05.1948 – Arrivo alla stazione ferroviaria

…e quello del secondo. Il Gran Premio San Giusto (Lire 1.000.000, metri 2075/2100) avrebbe salutato il debutto europeo del 4 anni americano VOLOTONE

 

Archivio de Rota, di proprietà della Fondazione CRTrieste, in deposito presso la Fototeca dei Civici Musei di Storia ed Arte
CMSA_F_RO_NP_3403_0040 – © Tutti i diritti riservati

03 – 08.05.1948 – Arrivo alla stazione ferroviaria

Davanti alla stazione ferroviaria, in attesa…

 

Archivio de Rota, di proprietà della Fondazione CRTrieste, in deposito presso la Fototeca dei Civici Musei di Storia ed Arte
CMSA_F_RO_NP_3403_0045 – © Tutti i diritti riservati

04 – 08.05.1948 – Arrivo alla stazione ferroviaria

…della visita veterinaria di rito!

 

Archivio de Rota, di proprietà della Fondazione CRTrieste, in deposito presso la Fototeca dei Civici Musei di Storia ed Arte
CMSA_F_RO_NP_3403_0044 – © Tutti i diritti riservati

05 – 08.05.1948 – All’ippodromo

E finalmente eccoci all’ippodromo!

 

Archivio de Rota, di proprietà della Fondazione CRTrieste, in deposito presso la Fototeca dei Civici Musei di Storia ed Arte
CMSA_F_RO_NP_3403_0036 – © Tutti i diritti riservati

06 – 08.05.1948 – All’ippodromo

La grande JONIA (f.b. 1943, da Prince John e Berlina) della Scuderia Castelverde. Nel 1946, sotto la sapiente regia di Romolo Ossani, vinse fra le altre corse il Derby, il G.P. Nazionale e il G.P. Italia

 

Archivio de Rota, di proprietà della Fondazione CRTrieste, in deposito presso la Fototeca dei Civici Musei di Storia ed Arte
CMSA_F_RO_NP_3403_0022 – © Tutti i diritti riservati

07 – 08.05.1948 – All’ippodromo

Ed ecco il tanto atteso VOLOTONE (m.b. 1944, da Volomite e Ruth’s Baby), della Scuderia Castelverde

 

Archivio de Rota, di proprietà della Fondazione CRTrieste, in deposito presso la Fototeca dei Civici Musei di Storia ed Arte
CMSA_F_RO_NP_3403_0028 – © Tutti i diritti riservati

08 – 08.05.1948 – All’ippodromo

Ancora un’immagine di VOLOTONE (m.b. 1944, da Volomite e Ruth’s Baby), record in U.S.A. di 1.18.6 a 3 anni

 

Archivio de Rota, di proprietà della Fondazione CRTrieste, in deposito presso la Fototeca dei Civici Musei di Storia ed Arte
CMSA_F_RO_NP_3403_0033 – © Tutti i diritti riservati

09 – 08.05.1948 – In pista

Sgambature infrasetimanali per i partecipanti al Gran Premio: in questo caso potrebbe trattarsi di PLINIO (m.b. 1938, da Guy Fletcher e Potenza) con in sulky certamente Antonio Destro

 

Archivio de Rota, di proprietà della Fondazione CRTrieste, in deposito presso la Fototeca dei Civici Musei di Storia ed Arte
CMSA_F_RO_NP_3403_0002 – © Tutti i diritti riservati

10 – 08.05.1948 – In pista

Anche stavolta il binomio cavallo-guidatore non è identificato con sicurezza: azzardiamo JONIA (f.b. 1943, da Prince John e Berlina) con in sulky Luigi Castelli

 

Archivio de Rota, di proprietà della Fondazione CRTrieste, in deposito presso la Fototeca dei Civici Musei di Storia ed Arte
CMSA_F_RO_NP_3403_0005 – © Tutti i diritti riservati

11 – 08.05.1948 – In pista

Una partita di calcio improvvisata fa da sfondo alla sgambatura di un cavallo grigio non meglio identificato. In sulky Nello Branchini?

 

Archivio de Rota, di proprietà della Fondazione CRTrieste, in deposito presso la Fototeca dei Civici Musei di Storia ed Arte
CMSA_F_RO_NP_3403_0014 – © Tutti i diritti riservati

12 – 08.05.1948 – In pista

Qui ritratto un baio di bel modello dall’azione ardente. Purtroppo non sappiamo chi è

 

Archivio de Rota, di proprietà della Fondazione CRTrieste, in deposito presso la Fototeca dei Civici Musei di Storia ed Arte
CMSA_F_RO_NP_3403_0017 – © Tutti i diritti riservati

13 – 08.05.1948 – Allenamento

Un bel primo piano di VOLOTONE (m.b. 1944, da Volomite e Ruth’s Baby) con Nello Branchini prima del lavoro di rifinitura

 

Archivio de Rota, di proprietà della Fondazione CRTrieste, in deposito presso la Fototeca dei Civici Musei di Storia ed Arte
CMSA_F_RO_NP_3403_0019 – © Tutti i diritti riservati

14 – 08.05.1948 – Allenamento

Ancora un’immagine di VOLOTONE (m.b. 1944, da Volomite e Ruth’s Baby) in fase di riscaldamento, che ci offre anche un’interessante panoramica sulla collina di Rozzol

 

Archivio de Rota, di proprietà della Fondazione CRTrieste, in deposito presso la Fototeca dei Civici Musei di Storia ed Arte
CMSA_F_RO_NP_3403_0020 – © Tutti i diritti riservati

15 – 08.05.1948 – Allenamento

Il lavoro è iniziato: VOLOTONE (m.b. 1944, da Volomite e Ruth’s Baby) con Nello Branchini è alle spalle del galoppino guidato da Luigi Castelli

 

Archivio de Rota, di proprietà della Fondazione CRTrieste, in deposito presso la Fototeca dei Civici Musei di Storia ed Arte
CMSA_F_RO_NP_3403_0011 – © Tutti i diritti riservati

16 – 08.05.1948 – Allenamento

A metà retta d’arrivo VOLOTONE (m.b. 1944, da Volomite e Ruth’s Baby) produce il massimo sforzo, avviandosi a concludere il suo trial sui 2100 metri nell’eccellente media di 1.21.7 al chilometro

 

Archivio de Rota, di proprietà della Fondazione CRTrieste, in deposito presso la Fototeca dei Civici Musei di Storia ed Arte
CMSA_F_RO_NP_3403_0001 – © Tutti i diritti riservati

17 – 08.05.1948 – Allenamento

Sul palo VOLOTONE (m.b. 1944, da Volomite e Ruth’s Baby) appariglia il galoppino dopo un arrivo in 16 scarsi, percorrendo l’ultimo chilometro in 1.18 e frazioni, allora misura stratosferica per la pista triestina

 

Archivio de Rota, di proprietà della Fondazione CRTrieste, in deposito presso la Fototeca dei Civici Musei di Storia ed Arte
CMSA_F_RO_NP_3403_0008 – © Tutti i diritti riservati

18 – maggio 1948 – Allibratori

Una panoramica sugli allibratori, in particolare sulla tabella del “doppio vincente”

 

Archivio de Rota, di proprietà della Fondazione CRTrieste, in deposito presso la Fototeca dei Civici Musei di Storia ed Arte
CMSA_F_RO_NP_3403_0009 – © Tutti i diritti riservati

19 – maggio 1948 – Funzionario

Un funzionario della Società di corse nel suo posto di lavoro. Potrebbe trattarsi di Bruno Molinari?

 

Archivio de Rota, di proprietà della Fondazione CRTrieste, in deposito presso la Fototeca dei Civici Musei di Storia ed Arte
CMSA_F_RO_NP_3403_0015 – © Tutti i diritti riservati

20 – maggio 1948 – Nel bar delle scuderie

Una suggestiva immagine che ci riporta indietro nel tempo, all’interno del bar delle scuderie

 

Archivio de Rota, di proprietà della Fondazione CRTrieste, in deposito presso la Fototeca dei Civici Musei di Storia ed Arte
CMSA_F_RO_NP_3403_0031 – © Tutti i diritti riservati
.
agosto 1953 - Mocolon, il figliol prodigo

01 – 01.08.1953 – L’arrivo dei protagonisti

Il Gran Premio del Mare (Lire 1.200.000 – metri 2080/2120), in programma all’ippodromo di Montebello domenica 2 agosto 1953, ha raccolto l’adesione di sette trottatori di livello internazionale. Qui vediamo MOCOLON (m.mo. 1948, da Clyde the Great e Basseggia), cavallo dai colori locali del signor Antonio Geddo ma da poco in allenamento presso Romolo e Gioacchino Ossani

Archivio de Rota, di proprietà della Fondazione CRTrieste, in deposito presso la Fototeca dei Civici Musei di Storia ed Arte
CMSA_F_RO_NP_5007_0001 – © Tutti i diritti riservati

02 – 01.08.1953 – L’arrivo dei protagonisti

Ancora un’immagine di MOCOLON (m.mo. 1948, da Clyde the Great e Basseggia), reduce da una serie di belle vittorie in quel di Milano, l’ultima appena tre giorni prima quando si è imposto con disinvoltura in un handicap sui 2500 metri in 1.21.7

Archivio de Rota, di proprietà della Fondazione CRTrieste, in deposito presso la Fototeca dei Civici Musei di Storia ed Arte
CMSA_F_RO_NP_5007_0004 – © Tutti i diritti riservati

03 – 01.08.1953 – L’arrivo dei protagonisti

Questa invece è l’americana BETSY VOLO (f.b. 1948, da Volstadt e Betsy Babock). In corsa sarà interpretata da William Casoli, per conto della Scuderia Orsi Mangelli

 

Archivio de Rota, di proprietà della Fondazione CRTrieste, in deposito presso la Fototeca dei Civici Musei di Storia ed Arte
CMSA_F_RO_NP_5007_0005 – © Tutti i diritti riservati

04 – 01.08.1953 – L’arrivo dei protagonisti

Ancora BETSY VOLO (f.b. 1948, da Volstadt e Betsy Babock). Solo cinque giorni prima a San Siro aveva concluso “murata” in 1.20.8 sui 2020 metri

 

Archivio de Rota, di proprietà della Fondazione CRTrieste, in deposito presso la Fototeca dei Civici Musei di Storia ed Arte
CMSA_F_RO_NP_5007_0010 – © Tutti i diritti riservati

05 – 01.08.1953 – L’arrivo dei protagonisti

Sembra contento di farsi ritrarre l’americano SAINT CLAIR (1946, m.b. Spencer Scott e Irene Hanover), senz’altro il soggetto più qualitativo fra i sette partecipanti al Gran Premio. Per lui si tratta di un rientro in Italia dopo le belle esibizioni in Nord Europa, dove fra gli altri ha preceduto il grande PERMIT

Archivio de Rota, di proprietà della Fondazione CRTrieste, in deposito presso la Fototeca dei Civici Musei di Storia ed Arte
CMSA_F_RO_NP_5007_0002 – © Tutti i diritti riservati

06 – 01.08.1953 – L’arrivo dei protagonisti

SAINT CLAIR (1946, m.b. Spencer Scott e Irene Hanover) in stazione. Nell’occasione sarà guidato da Fausto Branchini, di ritorno dalla convalescenza austriaca dopo l’incidente in corsa accadutogli a Torino alcuni mesi prima

Archivio de Rota, di proprietà della Fondazione CRTrieste, in deposito presso la Fototeca dei Civici Musei di Storia ed Arte
CMSA_F_RO_NP_5007_0006 – © Tutti i diritti riservati

07 – 01.08.1953 – L’arrivo dei protagonisti

Ecco il campo completo dei partenti: 1. MOCOLON (2080, G. Ossani), 2. ODYSSEUS (2080, N. Granzotto), 3. KUKURUSA (2080, F. Mescalchin), 4. MIRANDO (2080, L. Nardo),  5. BETSY VOLO (2100, W. Casoli), 6. EDELWEISS (2100, L. Baraldi), 7. SAINT CLAIR (2120, F. Branchini)

Archivio de Rota, di proprietà della Fondazione CRTrieste, in deposito presso la Fototeca dei Civici Musei di Storia ed Arte
CMSA_F_RO_NP_5007_0009 – © Tutti i diritti riservati

08 – 02.08.1953 – In pista

MOCOLON (Gioacchino Ossani) in sgambatura prima del Gran Premio. Respingendo una velleitaria puntata iniziale di MIRANDO, il ventitreenne “Cencio” riuscirà a graduare con parsimonia lungo i 2080 metri del percorso

 

Archivio de Rota, di proprietà della Fondazione CRTrieste, in deposito presso la Fototeca dei Civici Musei di Storia ed Arte
CMSA_F_RO_NP_5007_0016 – © Tutti i diritti riservati

09 – 02.08.1953 – In pista

KUKURUSA (Francesco Mescalchin). Dietro ai duellanti MOCOLON e EDELWEISS, all’ultimo passaggio davanti alle tribune la cavalla della Scuderia Adratica si renderà interprete di un anticipo al millimetro sull’avanzante BETSY VOLO, mandandola in una scomoda quarta ruota sulla curva delle scuderie. A causa del forte vento la corsa di BETSY VOLO finirà lì, mentre KUKURUSA concluderà con un brillante terzo posto

Archivio de Rota, di proprietà della Fondazione CRTrieste, in deposito presso la Fototeca dei Civici Musei di Storia ed Arte
CMSA_F_RO_NP_5007_0018 – © Tutti i diritti riservati

10 – 02.08.1953 – In pista

L’ingresso in pista di SAINT CLAIR (Fausto Branchini). Il doppiamente penalizzato risalirà per gradi ma nell’ultimo giro sarà ostacolato dalla quadriglia MOCOLON – EDELWEISS – KUKURUSA – BETSY VOLO in lotta fra loro. Riuscirà a sgabbiare a meno di 200 metri dal palo, e con uno strepitoso finale appariglierà sul palo il vincitore

Archivio de Rota, di proprietà della Fondazione CRTrieste, in deposito presso la Fototeca dei Civici Musei di Storia ed Arte
CMSA_F_RO_NP_5007_0020 – © Tutti i diritti riservati

11 – 02.08.1953 – Il vincitore

MOCOLON ritorna in scuderia accompagnato da Filippo Tiego, guidatore in abiti borghesi. Questo l’ordine d’arrivo dei cavalli giunti al traguardo: 1. MOCOLON 1.22.5, 2. SAINT CLAIR 1.21.0, 3. KUKURUSA 1.22.7, 4. EDELWEISS 1.22.5, 5. BETSY VOLO 1.22.7, 6. MIRANDO 1.24.5

Archivio de Rota, di proprietà della Fondazione CRTrieste, in deposito presso la Fototeca dei Civici Musei di Storia ed Arte
CMSA_F_RO_NP_5007_0015 – © Tutti i diritti riservati

12 – 02.08.1953 – Il vincitore

MOCOLON assieme a un raggiante Filippo Tiego, suo guidatore abituale nelle corse a Montebello

 

Archivio de Rota, di proprietà della Fondazione CRTrieste, in deposito presso la Fototeca dei Civici Musei di Storia ed Arte
CMSA_F_RO_NP_5007_0011 – © Tutti i diritti riservati

13 – 02.08.1953 – Il vincitore

A sinistra di MOCOLON, cioè a destra nella foto, il suo proprietario – di origine polesana – il “cavalier” Antonio Geddo. La sua giubba gialla con i cavalli da lui pilotati, è stata per anni una bandiera dell’ippodromo di Montebello

Archivio de Rota, di proprietà della Fondazione CRTrieste, in deposito presso la Fototeca dei Civici Musei di Storia ed Arte
CMSA_F_RO_NP_5007_0012 – © Tutti i diritti riservati

14 – 02.08.1953 – Il vincitore

Infine ecco MOCOLON in compagnia del suo giovane interprete Gioacchino “Cencio” Ossani. Dopo una serie di belle vittorie nei centrali locali, MOCOLON è stato affidato in allenamento a Romolo e Gioacchino Ossani e, complici alcuni correttivi nella ferratura, ha mietuto successi in serie in quel di San Siro prima del suo ritorno a Trieste da “figliol prodigo”

Archivio de Rota, di proprietà della Fondazione CRTrieste, in deposito presso la Fototeca dei Civici Musei di Storia ed Arte
CMSA_F_RO_NP_5007_0014 – © Tutti i diritti riservati

15 – 02.08.1953 – I Branchini

Fausto Branchini

 

Archivio de Rota, di proprietà della Fondazione CRTrieste, in deposito presso la Fototeca dei Civici Musei di Storia ed Arte
CMSA_F_RO_NP_5007_0022 – © Tutti i diritti riservati
.
agosto 1960 - Ritratti dei guidatori

01 – 04.08.1960 – Amerigo Mazzuchini

Amerigo Mazzuchini in sulky a GARRICK, impegnato nella prima corsa del convegno

 

Archivio de Rota, di proprietà della Fondazione CRTrieste, in deposito presso la Fototeca dei Civici Musei di Storia ed Arte
CMSA_F_RO_NP_9410_0003 – © Tutti i diritti riservati

02 – 04.08.1960 – Gino Bragaloni

Per i colori della Scuderia Bruno Candotti ecco Gino Bragaloni con FREMENTE

 

Archivio de Rota, di proprietà della Fondazione CRTrieste, in deposito presso la Fototeca dei Civici Musei di Storia ed Arte
CMSA_F_RO_NP_9410_0001 – © Tutti i diritti riservati

03 – 04.08.1960 – Giorgio Zeugna

Un sorridente Giorgio Zeugna in attesa di scendere in pista

 

Archivio de Rota, di proprietà della Fondazione CRTrieste, in deposito presso la Fototeca dei Civici Musei di Storia ed Arte
CMSA_F_RO_NP_9410_0004 – © Tutti i diritti riservati

04 – 04.08.1960 – Luigi Baraldi

Luigi Baraldi in sulky a GRIMILDA

 

Archivio de Rota, di proprietà della Fondazione CRTrieste, in deposito presso la Fototeca dei Civici Musei di Storia ed Arte
CMSA_F_RO_NP_9410_0006 – © Tutti i diritti riservati

05 – 04.08.1960 – Ugo Belladonna

Ugo Belladonna in sediolo a ELLENO. More solito vincerà la corsa

 

Archivio de Rota, di proprietà della Fondazione CRTrieste, in deposito presso la Fototeca dei Civici Musei di Storia ed Arte
CMSA_F_RO_NP_9410_0002 – © Tutti i diritti riservati

06 – 04.08.1960 – Filippo Tiego

Filippo Tiego con la sua amata SPAZZOLA, che sarebbe diventata la fattrice “di casa”

 

Archivio de Rota, di proprietà della Fondazione CRTrieste, in deposito presso la Fototeca dei Civici Musei di Storia ed Arte
CMSA_F_RO_NP_9410_0007 – © Tutti i diritti riservati

07 – 04.08.1960 – Francesco Mescalchin

Francesco “Checco” Mescalchin con la giumenta MARIPOSA dell’Allevamento Primavera

 

Archivio de Rota, di proprietà della Fondazione CRTrieste, in deposito presso la Fototeca dei Civici Musei di Storia ed Arte
CMSA_F_RO_NP_9410_0008 – © Tutti i diritti riservati

08 – 04.08.1960 – Lucio Piratti

Premio dei Frugoli con il debutto dei 2 anni: Lucio Piratti è il pilota di MANDRILLO

 

Archivio de Rota, di proprietà della Fondazione CRTrieste, in deposito presso la Fototeca dei Civici Musei di Storia ed Arte
CMSA_F_RO_NP_9410_0011 – © Tutti i diritti riservati

09 – 04.08.1960 – Antonio Geddo

Antonio Geddo sta per entrare in pista con l’inedito TERENZIO

 

Archivio de Rota, di proprietà della Fondazione CRTrieste, in deposito presso la Fototeca dei Civici Musei di Storia ed Arte
CMSA_F_RO_NP_9410_0005 – © Tutti i diritti riservati

10 – 04.08.1960 – Renzo Feraboli

E’ il turno di Renzo Feraboli che presenta GOITO per conto dell’Allevamento Feratica

 

Archivio de Rota, di proprietà della Fondazione CRTrieste, in deposito presso la Fototeca dei Civici Musei di Storia ed Arte
CMSA_F_RO_NP_9410_0009 – © Tutti i diritti riservati

11 – 04.08.1960 – Fausto Branchini

Fausto Branchini in sulky a QUINTERIO. Il puledro della Razza La Minudra stabilirà il record della pista trottando in 1.22.0 sui 1260 metri, allora distanza canonica per il debutto dei 2 anni

 

Archivio de Rota, di proprietà della Fondazione CRTrieste, in deposito presso la Fototeca dei Civici Musei di Storia ed Arte
CMSA_F_RO_NP_9410_0010 – © Tutti i diritti riservati

12 – 04.08.1960 – Mario Susmel

Mario Susmel alla guida di GARBELLINA

 

Archivio de Rota, di proprietà della Fondazione CRTrieste, in deposito presso la Fototeca dei Civici Musei di Storia ed Arte
CMSA_F_RO_NP_9410_0017 – © Tutti i diritti riservati

13 – 04.08.1960 – Luigi Baraldi

Ancora Luigi Baraldi, ora con il 3 anni PALAZZOLO

 

Archivio de Rota, di proprietà della Fondazione CRTrieste, in deposito presso la Fototeca dei Civici Musei di Storia ed Arte
CMSA_F_RO_NP_9410_0012 – © Tutti i diritti riservati

14 – 04.08.1960 – Francesco Bertoli

Francesco Bertoli sembra fiducioso sulle chances della sua BIONDA

 

Archivio de Rota, di proprietà della Fondazione CRTrieste, in deposito presso la Fototeca dei Civici Musei di Storia ed Arte
CMSA_F_RO_NP_9410_0018 – © Tutti i diritti riservati

15 – 04.08.1960 – Antonio Destro

Antonio Destro, capostipIte di una dinastia di guidatori, in sediolo a VOLGATA

 

Archivio de Rota, di proprietà della Fondazione CRTrieste, in deposito presso la Fototeca dei Civici Musei di Storia ed Arte
CMSA_F_RO_NP_9410_0016 – © Tutti i diritti riservati

16 – 04.08.1960 – Ernesto Sterle

Ernesto Sterle con la sua GERUSIA, cara alla Scuderia Elettra. Sarà la mamma di RUSTICO, con il quale il popolare “penèl” si toglierà più di una soddisfazione

 

Archivio de Rota, di proprietà della Fondazione CRTrieste, in deposito presso la Fototeca dei Civici Musei di Storia ed Arte
CMSA_F_RO_NP_9410_0013 – © Tutti i diritti riservati

17 – 04.08.1960 – Carlo Tisato

In sulky a ZARAPAL Carlo Tisato sta per andare a vincere questa corsa

 

Archivio de Rota, di proprietà della Fondazione CRTrieste, in deposito presso la Fototeca dei Civici Musei di Storia ed Arte
CMSA_F_RO_NP_9410_0014 – © Tutti i diritti riservati

18 – 04.08.1960 – Guido Mazzuchini

Guido Mazzuchini, papà di Amerigo, alla guida di TINDARI

 

Archivio de Rota, di proprietà della Fondazione CRTrieste, in deposito presso la Fototeca dei Civici Musei di Storia ed Arte
CMSA_F_RO_NP_9410_0021 – © Tutti i diritti riservati

19 – 04.08.1960 – Amerigo Mazzuchini

In rapporto di scuderia con papà, per la gloriosa Scuderia Appia, ecco Amerigo Mazzuchini con RINVIATO

 

Archivio de Rota, di proprietà della Fondazione CRTrieste, in deposito presso la Fototeca dei Civici Musei di Storia ed Arte
CMSA_F_RO_NP_9410_0020 – © Tutti i diritti riservati

20 – 04.08.1960 – Ireneo Bordon

Siamo alla corsa gentlemen: è la volta di Ireneo Bordon con TZIGANO

 

Archivio de Rota, di proprietà della Fondazione CRTrieste, in deposito presso la Fototeca dei Civici Musei di Storia ed Arte
CMSA_F_RO_NP_9410_0028 – © Tutti i diritti riservati
.